Come pulire PVC di bottazzo e parabordi con Sharky

Pulire il PVC di bottazzo e parabordi. Scopriamo come farlo con Carlo Luongo

Il protagonista del terzo tutorial di Carlo Luongo è Sharky, lo speciale detergente di Mafra appositamente studiato per la pulizia delle superfici in PVC, come quelle spesso utilizzate per il bottazzo o i parabordi. Scopriamo con Carlo Luongo come si usa questo prodotto!

Bottazzo e parabordi sono fondamentali per riparare le murate dagli impatti, evitando danni che potrebbero rovinare sia l’estetica, sia la funzionalità dell’imbarcazione. Spesso sono realizzati in PVC, un materiale facile da ripristinare ma che richiede l’uso di prodotti specifici. Proprio per la sua funzione di protezione, questo materiale è sottoposto a parecchio stress, graffiandosi e rovinandosi molto facilmente. Inoltre, a causa della porosità superficiale del materiale, lo sporco atmosferico (smog, fumo di scarico e piogge acide) si deposita facilmente lasciando quell’effetto “ombrato” che rovina l’estetica della barca. Per nostra fortuna, c’è un prodotto Mafra specifico per questa superfice: Sharky. Scopri con Carlo Luongo come pulire Pvc con Sharky di Mafra!

Sharky 500ml

SharkySharky è il detergente ideale per il ripristino delle superfici in PVC e Skai, in grado di eliminare senza fatica anche lo sporco più difficile. Grazie all’azione combinata dei tensioattivi naturali, elimina qualsiasi tipo di sporco, compreso quello generato dagli agenti atmosferici e la morchia dovuta ai gas di scarico. Disponibile nel formato da 500 ml e dotato di trigger, Sharky ha un’azione che non altera l’elasticità delle superfici in PVC e può essere utilizzato anche sugli elementi d’arredo della barca. Il prodotto non unge, non appiccica ed è privo di solventi clorurati. Usa Sharky per il ripristino di inizio stagione della tua barca

ACQUISTA ORA! 

Scopri nel video come utilizzare Sharky

Come pulire PVC di bottazzo e parabordi? Scopri come utilizzare Sharky!

Nel video Carlo Luongo ti mostra come pulire PVC di bottazzo e parabordi dell’imbarcazione utilizzando Sharky e quali meravigliosi risultati si possono ottenere con questo detergente.

Bagnare la superficie

Come già detto anche nei primi video di Carlo Luongo dedicati a Dolphy e Shelly, la prima azione da fare è bagnare abbondantemente la superficie. In questo modo si raffredda il materiale e si evitano spiacevoli effetti collaterali. Nota: ricordati sempre che il calore potenzia l’azione dei detergenti e, di conseguenza, anche il rischio di reazioni indesiderate!

Applicare il prodotto

Nel tutorial, Carlo Luongo agisce su un bottazzo che presenta diverse strisciate nere e molto sporco causato dagli agenti atmosferici. È importante usare un prodotto non troppo aggressivo perché si potrebbe corrodere la superficie rendendola appiccicosa al tatto, con il rischio di sporcare non solo la propria barca ma anche quelle dei vicini con cui può venire a contatto. Il consiglio è quello di agire in zone ben definite, spruzzandolo con il trigger in dotazione. Su zone verticali, sulle quali possono formarsi delle colature, o in punti in cui ci sono delle aree dove il prodotto non può essere applicato, il consiglio è quello di stenderlo con una spugna e non vaporizzarlo.

 

Far agire il prodotto

Dopo aver vaporizzato il prodotto lascialo agire per qualche secondo. Fai qualche prova per capire qual è il tempo di azione ottimale per la superficie. In questo modo, a fronte di qualche minuto perso in fase iniziale per testare la combinazione migliore, risparmierai poi tempo e fatica!

Stendere il prodotto

Dopo aver lasciato agire il prodotto per il tempo necessario, stendilo sulla superficie avendo cura di utilizzare la giusta spugna. Una spugna troppo morbida non avrà efficacia o ti farà consumare troppo olio di gomito; viceversa una troppo ruvida tenderà a graffiare e rovinare la superficie, favorendo un depositarsi dello sporco in tempi più rapidi. Nel tutorial Carlo ha usato una classica spugna abrasiva dal lato morbido ma, se necessario, puoi usare anche una spugna dotata di retina antigraffio.

Risciacquare

Assicurati che il detergente sia completamente rimosso, risciacquando la superficie trattata e avendo cura di non lasciare residui sulle murate e sulle superfici adiacenti.

Valutare il risultato

Verifica che la superficie sia ripristinata in modo corretto ed, eventualmente, ripeti l’operazione fino al raggiungimento del risultato finale. Il bottazzo su cui ha lavorato Carlo Luongo ha un’area molto rovinata e una superficie bianca, per questo motivo ha utilizzato Wendy, la spugna dal potere pulente ancora più elevato. Questo gli ha permesso di accelerare il processo di pulizia, ripristinando la superficie al 100%.

Asciugare

Dopo aver verificato che il risultato ottenuto è quello desiderato, è giunto il momento di asciugare la zona trattata. Per questa operazione, usa un panno in microfibra, come Heavy Work. In questo modo, puoi rimuovere le tracce di detergente residue e valutare lo stato effettivo della superficie. Infatti, si eliminano i riflessi causati dall’acqua e si possono identificare eventuali opacizzazioni del supporto.

Ecco il risultato:

Una volta terminata la pulizia con Sharky otterrete un risultato senza precedenti. Ecco un prima/dopo della superficie in PVC trattata con il prodotto!

Usa Sharky per il ripristino di inizio stagione della tua barca

 Scopri il formato 500ml

di Sharky

Sharky

Cosa aspetti?

VAI ALLO SHOP!

Consigli Utili
    • Non spruzzare il prodotto sull’intera area ma procedi a piccole zone. Questo ti permetterà di lavorare al meglio tenendo sotto controllo eventuali reazioni indesiderate, come scolorimenti o ingiallimenti.
    • Fai sempre una prova in un punto nascosto se non conosci il supporto da trattare. Ti aiuterà a gestire al meglio i tempi di applicazione.
    • Dopo aver applicato Sharky sulle cuscinerie, è consigliato l’utilizzo di Marly per proteggere la superficie in skai. Su tubolari in pvc, invece, è necessario utilizzare una cera come Sealy.
    • Indossa sempre i dispositivi di sicurezza, come guanti e occhiali protettivi, se lavori in condizioni di vento e usa il trigger per applicare il detergente.

Ti sei perso i tutorial di Carlo Luongo?

Hai perso qualche puntata sui tutorial di Carlo Luonfo su pulizia e manutenzione della barca? Non ti preoccupare, ci pensiamo noi! Ecco dove puoi recuperare tutte le puntate:

SCOPRI DI PIÙ!

Vuoi restare sempre aggiornato sulle nostre promozioni?

I migliori prodotti Mafra con sconti speciali e offerte imperdibili ti stanno aspettando. Iscriviti alla nostra Newsletter per ricevere i nostri sconti e restare aggiornato sul mondo Mafra! Cosa aspetti?

 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER!

 

Continua a seguirci sui nostri canali social per tanti altri consigli utili:

 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *