Con #Labocosmetica, l’Alfa Romeo Giuletta Spider del 1958 torna a splendere, pronta a farsi ammirare ai raduni delle auto d’epoca

L’Alfa Romeo Giulietta Spider nasce per soddisfare una precisa richiesta dell’importatore americano di New York. Lo sviluppo dei primi prototipi fu affidato a due note carrozzerie torinesi: Bertone e Pininfarina. Furono presentate diverse soluzioni e, alla fine la scelta, cadde su quella di Pininfarina, che si ispirava alle linee della Lancia Aurelia B24. La prima Giulietta Spider fu prodotta nel 1955 e l’anno successivo furono oltre 1.000 gli esemplari realizzati. La produzione andò avanti fino al 1962, quando la Casa di Arese decise di mettere sul mercato la sorella maggiore: l’Alfa Romeo Giulia Spider. Alla fine, sono stati oltre 17.000 gli esemplari prodotti, disponibili nella versione 750D “normale” e 750F “Veloce”. Il motore, un 4 cilindri in linea da 1.290 cm3, aveva una potenza di 80 CV che consentiva alla vettura di raggiungere una velocità massima di 165 km/h.

L’Azzurro Capri della Giulietta torna come nuovo

La vettura su cui ha lavorato Fabio D’Avenia il nostro professionista car detailer, è un modello del 1958 Azzurro Capri, un colore molto diffuso in quegli anni. Grazie a questo speciale trattamento e ai prodotti #Labocosmetica, l’Alfa Romeo Giulietta Spider è tornata a splendere come nuova. Dopo aver decontaminato i cerchi utilizzando #P-Ray, siamo passati al prelavaggio con #Neve, uno shampoo a pH neutro capace di rimuovere sporco e contaminazioni di ogni genere. Per la pulizia della capotte abbiamo utilizzato #Vario, le parti cromate sono state trattate con il decontaminante chimico #Energo, mentre i residui carboniosi degli scarichi sono stati rimossi grazie #Cronos. Finita la fase di preparazione, la carrozzeria è stata accuratamente lavata con #Purifica, utilizzando la tecnica del “doppio secchio”. Sulla vettura erano presenti numerosi adesivi che sono stati rimossi con Deca Flash, uno spray realizzato per rimuovere tracce di colla e catrame da carrozzeria e vetri. Per eliminare anche le più piccole impurità, abbiamo sottoposto la vettura alla decontaminazione meccanica utilizzando #Claylube, un lubrificante sintetico studiato per rimuovere qualsiasi contaminazione presente su una vettura.

L’intervento sugli interni e il motore

Dopo aver trattato l’esterno della vettura siamo passati agli interni, prima aspirando lo sporco per poi igienizzare il pianale con il vapore dopo aver passato #Vario, un prodotto adatto alla pulizia di ogni superficie. I sedili in pelle sono stati trattati con la schiuma detergente Charme, mentre per eliminare ruggine e sporco sulle giunture delle porte abbiamo utilizzato #P-Ray Ultimato anche il lavoro di pulizia degli interni, ci siamo dedicati al motore. Anche in questo caso la soluzione ideale è #Vario e il vapore, una combinazione in grado di riportare a nuovo qualsiasi parte meccanica.

Lucidatura e protezione completano il lavoro

Prima di procedere con la lucidatura, la vettura è stata ispezionata con l’aiuto di speciali lampade in grado di svelare anche la più piccola imperfezione. Abbiamo stilato una scheda con i vari difetti e poi ci siamo preparati per procedere con la lucidatura. Dopo aver definito lo spessore della vernice, abbiamo delimitato una parte della carrozzeria per procedere con alcune prove, per individuare la migliore combinazione polish/tampone. A questo punto siamo passati alla lucidatura della vettura, cromature comprese.

Dopo un’ultima ispezione, è stata la volta della protezione. Prima di tutto abbiamo applicato #Venere, un polish in grado di esaltare la finitura e migliorare sensibilmente il gloss, che ha anche la funzione di primer per l’applicazione di #Cupìdo, il sigillante nanocomposito utilizzato per proteggere la carrozzeria da calcare e agenti atmosferici. Per una protezione ancora più efficiente, la Giulietta Spider è stata trattata anche con #Perfecta. Con #Aquavelox è stato creato un sottile rivestimento sui cristalli per consentire all’acqua di scorrere, migliorando così la visibilità, mentre sulla capotte è stato applicato Idrostop, un prodotto che ne ha migliorato l’impermeabilità.

Si è trattato di un lungo ed entusiasmante lavoro, che ha richiesto molte ore di intervento da parte del nostro detailer professionista Fabio D’Avenia che, grazie anche ai prodotti #Labocosmetica, ha riportato l’Alfa Romeo Giulietta del 1958 colore Azzurro Capri al suo splendore originale, pronta per essere ammirata nei raduni di auto d‘epoca.

Buona Visione!

Seguici sui nostri canali ufficiali

– Web: http://www.labocosmetica.it/

– Fb #Labocosmetica: https://www.facebook.com/labocosmetica/

– Instagram: https://www.instagram.com/labocosmetica_official/?hl=it

2 commenti
  • MAFRA scalda i motori per la Targa Florio Classic 2018
    1 Ottobre 2018 at 17:32

    […] Tutti gli equipaggi iscritti, prima della partenza, saranno omaggiati con uno speciale Welcome Kit, contenente prodotti MAFRA, ideali per prendersi cura della propria vettura. Presso il nostro stand, inoltre, gli appassionati accorsi all’evento potranno vedere all’opera i detailer che eseguono dimostrazioni di lucidatura e soft detailing utilizzando i prodotti #Labocosmetica. Scopri di più! […]

    Rispondi
  • MAFRA al Trofeo Milano: un evento da non perdere!
    3 Ottobre 2018 at 19:00

    […] Presso lo stand di MAFRA, inoltre, detailer professionisti eseguono dimostrazioni dal vivo di lucidatura e soft detailing utilizzando i prodotti #Labocosmetica, la linea appositamente pensata per il car detailing. Grazie a questa innovativa disciplina le vetture possono essere riportate al loro originale splendore: tornando a brillare come nuove! Scopri di più! […]

    Rispondi

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *